Archivio tag | spring breaks

Festival elettronico con brio a Miami

sf-ultra-music-festival-2013-second-weekend-in-miami-may-be-canceled-20130109Chi pensava che fosse finita si era sbagliato di grosso. “Ultramusic Secondweekend” arriva per la seconda settimana a rivitalizzare Miami. Un solo refrain “Let’s get fucking weird” che in pratica sarebbe “Famolo strano, c**zo!”, e non solo per il sesso, è iniziato lo scorso fine settimana. “Ultra Music Festival” si conferma come il più grande raduno di musica elettronica al mondo. Arrivato alla quindicesima edizione, per la prima volta si svolgerà in due weekend. Partenza decelerata a causa di un grande schermo caduto che ha ferito due operai, tuttavia, niente paura si comincia il giorno successivo!

Tutto all’insegna del brio e della fluorescenza. Uno sballo musicale il cui costo minimo è di trecento dollari. Ma soprattutto un festival per tutti, senza colori politici o razziali, pur considerando la netta maggioranza di bianchi, perché il pubblico della musica elettronica e degli spring breaks è borghese e mediamente benestante. Gli organizzatori raccontano di uno show «senza slogan e senza battaglie, l’unico modo di esprimersi è con i vestiti. E il pubblico dell’Ultra non si fa mancare niente, purché fosforescente: braccialetti, tutù per uomini e per donne, treccine per capelli, bikini. Ma quest’anno ha prevalso un accessorio fuori posto e perciò fondamentale: lo stivale moon boot».

Tra i musicisti in cartellone c’erano l’italiano Benny Benassi, Martin Solveig, Armin Van Buuren, Avicii, Carl Cox, David Guetta, Fatboy Slim, Swedish House Mafia, Tiesto, Faithless, Snoop Dog, Eric Prydz, Alesso, Dirty South, Dog Blood (Skrillex and Boys Noize), Fedde Le Grand, Hardwell, Loco Dice, Luciano.

Gabriella Lax

Tutti i diritti riservati. Senza l’autorizzazione è vietata la riproduzione in qualsiasi forma