Archivio tag | save the children

H&M, lunga vita agli abiti!

image1xlIn media, le donne americane, indossano con regolarità appena il 20% degli abiti contenuti nel loro guardaroba, pentendosi soprattutto degli acquisti fatti a risparmio. A rivelarlo è un’autorevole inchiesta del Wall Street Journal. Contro lo spreco scende in campo prima fra tutte la first Lady americana Michelle Obama a dare il buon esempio, indossando lo stesso abito in due differenti occasioni speciali.
Lunga vita al’abito dunque e a far fede a questa promessa è il colosso svedese della moda democratica H&M, che lancia la campagna “Long Live Fashion”, la prima campagna mondiale di recupero capi usati, nata all’interno del programma H&M Conscious. Lo scorso mese di marzo, contemporaneamente al lancio della collezione firmata da Vanessa Paradis, la catena di Hennes & Mauritz, mette bianco su nero la rinnovata sensibilità nei confronti dell’ambiente e, per trasleto, per l’umanità. Il primo passo è la promozione della raccolta di capi dismessi presso i propri punti vendita. Le regole del progetto sono semplici: per ogni borsa di capi usati portata in uno dei negozi del marchio svedese, si otterrà un buono sconto da 5 euro per un successivo acquisto del valore minimo di 40 euro. La raccolta riguarda tutti i capi di vestiario, di qualsiasi marca e in qualsiasi condizione, e sarà attiva in tutti i punti vendita italiani. Unico limite: si possono consegnare un massimo di due borse di vestiti al giorno.

H&M, grazie al partner svizzero I Collect (unica azienda al mondo specializzata nel riciclo degli abiti), inserisce capi altrimenti cestinati in un nuovo ciclo produttivo che consta di “Rewear”: i capi ancora indossabili saranno riproposti sul mercato mondiale come abiti di seconda mano. “Reuse”: i prodotti tessili non utilizzabili saranno trasformati in altri prodotti (es: stracci per la pulizia). “Recycle”: i capi irrecuperabili saranno convertiti in nuove fibre tessili o utilizzati nella manifattura di altri prodotti. “Energy”: nell’impossibilità delle opzioni precedenti, i tessili saranno usati per produrre energia.

Oltre al beneficio ambientale c’è una ragione solidale. Per ogni kilogrammo di abiti raccolti saranno donati 0,02 euro a un’organizzazione benefica locale scelta da H&M, che per l’Italia è “Save The Children Italia”. La quantità degli abiti raccolti e l’entità delle donazioni effettuate sono aggiornate on-time e consultabili sul sito http://www.hm.charitystar.com.
Promozioni per il riciclo di indumenti sono messe in pratica nella lingerie e per i costumi, rispettivamente da marchi quali “Intimissimi” e “Calzedonia”.
In tempi di spread niente si butta vie e si distrugge ma tutto si ricicla.

Gabriella Lax
Tutti i diritti riservati. Senza l’autorizzazione è vietata la riproduzione in qualsiasi forma