Archivio tag | helmut newton

Helmut Netwon, da Vogue al nudo

NX-A-ART-8273-14570-Helmut_Newton_Model_in_chains

A lui il merito di aver sdoganato il nudo. Dalle pagine patinate di Vogue Helmut Netwon ha consegnato al mondo una nuova immagine della donna immortalata fuori dallo studio fotografico, nella seduzione del lusso e della moda. Più di duecento scatti del fotografo più guastafeste ed irriverente, a tratti perverso, del XX secolo si trovano a Roma, nella mostra allestita, fino al 21 luglio, al palazzo delle esposizioni. Un esaltazione delle curve e dei contrasti. Sono le donne le vere protagoniste, capaci di raccogliere l’essenza del suo sguardo e del suo scatto: nude, quasi sempre, vestite solamente dell’opulenza degli ambienti dai quali sono circondate.

“White Women”, “Sleepless Nights”, “Big Nudes” (“Donne bianche”, “Notti insonni”, “Grandi nudi”) sono i tre i temi della mostra in un progetto nato nel 2011 per impulso di June Newton, la vedova del grande fotografo tedesco, che raccoglie immagini selezionate dai primi tre libri di Newton pubblicati alla fine degli anni 70. In quel periodo, Newton è un famosissimo fotografo di cinquantasei anni ma, malgrado la non più giovane età, non ha ancora dato alle stampe un libro monografico. Pubblica dunque “White Woman”, oggi considerato un volume leggendario, che riceve subito dopo la sua pubblicazione il prestigioso Kodak Photobook Award. Un libro rivoluzionario, capace di portare, per la prima volta, il nudo nel mondo della moda, suscitando provocazione ma soprattutto capace di proporre concetti mai sperimentati prima che trasformano il ruolo della donna nella società occidentale. Gli stessi concetti sono proposti “Sleepless Nights”, uscito due anni dopo: corpi di donne, ma anche moltissimi ritratti e reportage da scena del crimine.

Il libro raccoglie anche le immagini da Vogue ed altre riviste per cui il fotografo aveva collaborato (fashion photography). Tutte le foto, comprese quelle di “Big nudes” sono ristampate secondo le indicazioni della moglie di Netwon. In contemporanea a quella di Roma, aprono altre tre esposizioni di foto di Newton, a Berlino (alla Helmut Newton Foundation), Atene e Budapest.

Gabriella Lax

Tutti i diritti riservati. Senza l’autorizzazione è vietata la riproduzione in qualsiasi forma.