Archivio tag | costume intero

“Gioia”, facile cadere nella rete…

Anne Garcia con uno dei suoi costumi

Anne Garcia con uno dei suoi costumi

La nuova tendenza, d’ispirazione Saint Tropez, si chiama “Gioia”. Si tratta di un costume intero a rete che è stato presentato durante la sfilata della modella e stilista brasiliana ventottenne, Anne Garcia, che prende il nome dell’attrice e produttrice cinematografica Gioia Scola (storica ex fidanzata di Paolo Berlusconi al quale è rimasta legatissima) e che certamente rappresenterà uno dei “must” dell’estate 2013.

Elegante, raffinata e glamour la mondanissima serata organizzata nell’hotel di design Abitart per la presentazione della collezione di costumi da bagno della griffe Anne Garcia. Bellissime modelle hanno sfilato tra cento ospiti. A fine spettacolo, i costumi in puro “Brazil style”, disegnati dalla modella e stilista Anne Garcia, dunque bikini coloratissimi in lycra, nei modelli e nei colori più svariati, con il reggiseno a fascia o a triangolo, sono andati a ruba. A far impazzire tutte è stato il pezzo forte della collezione, il costume intero a rete e si chiama “Gioia”, in onore della attrice e produttrice cinematografica Gioia Scola che l’ha ideato ispirandosi ad un vecchio costume che aveva comprato anni fa a Saint Tropez. Gioia e Anne sono da tempo molto amiche e, piuttosto che invidiarsi e tirarsi le chiome, hanno ben pensato di mettere insieme la loro energia creativa e hanno anche deciso di lanciarsi come imprenditrici in questa avventura.
gioia
Il costume “Gioia” si può scegliere nei colori fluò più alla moda, dal rosa shocking e arancio, giallo, verde al turchese..Il capo è impreziosito da conchiglie dipinte a mano sulla scollatura. C’è anche nella versione color carne per un effetto nude-look e mimetico con tanto di proiettile sulla scollatura per le più giovani e audaci che non hanno paura di osare.
E tra le prime fan del nuovo modello ci sono la principessa Irma Capece Minutolo (ha apprezzato il modello color carne) e Sofia Bruscoli e Anna Falchi che presto vedremo proprio in costume a lanciarsi dal trampolino nello show di Canale 5 “Stasera mi tuffo”.

Affrettatevi dunque perché “Gioia”, elegante e sexy farebbe invidia anche ad un Bond Girl…

Gabriella Lax
Tutti i diritti riservati. Senza l’autorizzazione è vietata la riproduzione in qualsiasi forma

Pubblicato “Stili di donne, stili di vita” Nuovo calendario di “Miss Italia”

miss_italia_calendario--400x300«Un mondo di donne che racconta i cambiamenti di altre donne». Così Patrizia Mirigliani, presidente del concorso italiano di bellezza per eccellenza “Miss Italia”, descrive il nuovo calendario “Stili di donne, stili di vita”. L’album di scatti è stato presentato dalla Mirigliani, insieme ad, Elsa Martinelli, Laura Laurenzi, Laura Delli Colli e la fashion editor Alessia Caliendo, all’hotel Majestic di Roma. Il lavoro è stato realizzato dal fotografo Claudio Porcarelli con le immagini di Giusy Buscemi, la “Miss Italia” in carica.
«Il calendario è stato sempre un progetto tutto al femminile. Già lo scorso anno avevamo presentato “Donne che vincono”» chiarisce la Mirigliani che, dal 2003, ha sostituito il padre Enzo Mirigliani, patron del concorso. Signora dell’innovazione potremmo definirla. A lei, tra i tanti, il merito di aver introdotto per le miss la taglia 44, la più vera e veritiera poiché vicina alla tipologia fisica della donna mediterranea, tutt’altro che androgina, ma dalle forme morbide.
«Mio padre Enzo Mirigliani ci ha insegnato a vivere le cose con grande semplicità. Ed è stato un insegnamento trasmesso a tutte le ragazze del concorso. Il calendario ripropone la “bellezza
democratica” che non deve essere un simbolo trasgressivo, bensì avere le fattezze della ragazza della porta accanto».

Nelle immagini, Giusy Buscemi impersona le icone di stile da inizio secolo ad oggi. Sfila con un vestito vintage di Krizia, color oro, come una diva del cinema degli anni Quaranta; sfoggia il costume intero degli anni Cinquanta, per poi indossare la minigonna di Mary Quant degli anni
sessanta per poi rispuntare con i classici pantaloni a zampa simboli degli anni settanta. Ad accompagnare le immagini altrettante firme di donne di stile che raccontano quegli anni: Nicole Fontana e la grande indossatrice Elsa Martinelli, la giornalista di moda Cinzia Malvini per gli anni
Novanta; Lucia Bosè che fa rivivere l’anno della sua vittoria a “Miss Italia”; Silvana Pampanini per gli anni Quaranta, Barbara Palombelli per gli anni Settanta e Giusy Ferrè per gli Ottanta.

«Il calendario è diviso in decadi e parla di bellezza e di stile – afferma il presidente Mirigliani – perché, diciamocelo, lo stile, di questi tempi, si è un po’ perso nel mondo femminile. Ci siamo posti l’obiettivo di raccontare come alcuni cambiamenti nel mondo della moda abbiano influito così tanto sul mondo della donne».

Gabriella Lax

Tutti i diritti riservati. Senza l’autorizzazione è vietata la riproduzione in qualsiasi forma.