“Tiziana? E’ stata colpa sua” dice Oliviero Toscani. Se questo è un uomo… Vergogna

toscaniDi Gabriella Lax

“Tiziana? E stata un po’ fessa. La colpa è stata solo sua”. E’ il commento choc del fotografo Oliviero Toscani a proposito del suicidio della trentenne di Napoli dopo l’esplosione in rete di alcuni video hard pubblicati incautamente. In alcune interviste (ho letto Huffingtonpost) pubblicate oggi il fotografo spiega (precisando di non voler offendere la defunta) “Fai un video e lo mandi in giro. Lo fai per farlo vedere. L’ha mandato agli amici, ma quando va in giro va in giro. Diventa pubblico. Certo, aveva degli amici del cazzo”. E ancora “Devi sapere che può accadere – ha aggiunto – non puoi deprimerti. Altrimenti sei un fesso. Se fai un video e lo dai a un amico fai una cosa pubblica. Ha fatto sesso e poi l’ha mandato in giro. Le andava bene che qualcuno vedesse. Se hai fatto un video è già una cosa pubblica, non rimane solo in tuo possesso. Viviamo di comunicazione. Non puoi fare qualcosa del genere e poi stupirti, e ammazzarti. Le parodie le devi saper accettare” .mamam

Toscani è un fotografo che negli anni ha imparato a guadagnare con la provocazione, anzi ne ha fatto il suo pane quotidiano. Le sue campagne con i baci fotomontati tra presidenti e le croci e le svastiche le ricordiamo tutti. Perchè certo se un’immagine scandalizza se ne parla ancora di più. La fotografia è cultura, è voglia di arricchire il mondo con nuove prospettive. E’ regalare sguardi che possono essere interpretati da chiunque. E’ un universale assaggiare e condividere punti di vista. Ma sbattere le parole sulla morte e sulla fragilità umana non si può accettare. Che cazzo di cultura è?Parlare ed essere sordi e ciechi di fronte al dolore è diabolico e sadico. Ho tremato stamattina di fronte alle grida disumane, da animale morente, della madre della ragazza che non riusciva a reggersi di fronte al candore della bara.

Tutto ciò che è stato più volte definito “virale” in questa amara vicenda non sono i video, ma la stupidità umana, sfaccettata (coi volti degli uomini, degli opinionisti, dei giornalisti beceri, dei vicini di casa che fanno spallucce) esplosa in tutta la sua bassezza e la sua inettitudine. Un altro salto nel Medioevo. Non nel mondo primitivo dove la donna era compagna guerriera, custode del focolare, onorata e idolatrata come una dea, fertile rifugio degli uomini, adorata come la Terra generatrice e non usata come carne da macello per il narcisismo di idioti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...