Violenza sulla ragazzina a Melito, il garante Marziale “L’età per il consenso sessuale va alzata da 14 a 16 anni”

Di Gabriella Lax

marzialeLe fiaccolate non m’interessano. Se e quando si aprirà il processo il garante si costituirà parte civile”. Antonio Marziale è perentorio nel corso della conferenza stampa a palazzo Campanella stamattina. Di storiacce che riguardano i minori nella sua lunga carriera ne ha viste davvero tante, eppure dopo i fatti di Melito spiega “E’ una storia che va oltre l’immaginario, quello che ho letto è raccapricciate, supera tutto ciò che umanamente si possa pensare. Si sono mischiate tanti fattori – chiarisce – coloro che sapevano ed hanno taciuto li metto sullo stesso piano morale di chi commesso le violenze”. E poi evidenzia “E’ un atteggiamento che non riguarda solo la Calabria o le nostre zone, perchè le coltri di indifferenza sono dappertutto qui risuona di più perchè di mezzo c’è il fattore criminale”.

Durante l’incontro coi giornalisti Marziale ha chiarito che, quando e se, si aprirà il processo, il garante si costituirà parte civile. Gioisce della presa di posizione medesima del presidente ella Regione Mario Oliverio (“Non lasceremo sola una figlia della Calabria”) e della vicinanza del presidente del consiglio regionale Nicola Irto. Accanto a lui, Pietro Marino, presidente dell’Unicef e Mario Nasone di “Crescere insieme”.

Marzile chiederà che il limite per il consenso sessuale sia innalzato da 14 a 16 anni, come già succede in tanti paesi.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...