Reggio, fino a 900 euro di agevolazioni per i detentori di alloggi popolari

Di Gabriella Lax

alloggi comuneAgevolazioni fiscali riservate ai detentori di affitto negli alloggi sociali, con benefici che possono arrivare fino a 900 euro di detrazioni. Un’iniziativa che il Comune di Reggio Calabria ha condiviso coi sindacati e le associazioni che rappresentano l’inquilinato, presentata stamane a palazzo San Giorgio. All’incontro c’erano il sindaco Giuseppe Falcomatà, l’assessore alle Politiche Sociali Giuseppe Marino, l’assessore alle Finanze Armando Neri, il consigliere delegato all’edilizia residenziale pubblica Giovanni Minniti, il segretario regionale Sunia Calabria (Sindacato nazionale unitario inquilini ed assegnatari) Antonio Spataro ed i rappresentanti delle altre associazioni degli inquilini. “Uno strumento che si rinnova” evidenzia l’assessore Marino, poiché era stato sperimentato lo scorso anno. “Un aiuto concreto alle tante famiglie di questa città che vivono negli alloggi di edilizia locale di competenza del Comune o dell’Aterp”. Lo strumento utilizzato, in questo caso fa ricorso a risorse nazionali. “Vorremmo – spiega ancora l’assessore – che possa essere utilizzato da un numero sempre maggiore di famiglie e non vogliamo disperdere l’occasione di utilizzare questo strumento. Pur nelle ristrettezze del bilancio comunale, la detrazione potrà essere erogata tramite gli uffici comunali grazie alla collaborazione coi Caf dell’inquilinato”. Poi la notizia che, circa 20 giorni fa, “La Regione Calabria dopo 2 anni di attesa finalmente ha versato il contributo alloggiativo del 2014 e poi 2015.Circa 300 utenti potranno finalmente ricevere i contributi richiesti 2 anni fa”. Per Spataro “E’ uno strumento che non molti conoscono, nonostante sia stato attivato negli anni precedenti. Una detrazione insolita rispetto agli anni passati poiché la legge prevede 3 anni di sperimentazione (fino al 2017 nds). Una detrazione a scalare mano mano che finiscono i redditi”. Per Minniti “Quello degli alloggi è un tema complesso e pieno di contraddizioni. Al momento il Comune è impegnato nel ristabilire le regole. Si pensi solo che, ad oggi, circa il 40% degli assegnatari di alloggipoplari sono morosi sul canone di locazione”. L’assessore Neri conferma “L’attenzione del Comune per aiutare le fasce più deboli. L’amministrazione – afferma – promuove iniziative su una tematica delicata che si affronta con grande attenzione. Già è importante la possibilità di conferire agevolazioni e di aver riaperto un dialogo con le associazioni dopo un periodo d’interruzione”. L’ultima parola al sindaco che denuncia “Il settore edilizio deve essere più produttivo di quello che è stato finora. In 18 mesi non abbiamo provveduto neanche ad un’assegnazione. Al momento abbiamo avviato un percorso di ripristino delle regole” e poi conclude “Serve intervenire riprendendo la graduatoria e valutando se ci sono situazioni che sono mutate”. (foto Marco Costantino)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...