Archivio | luglio 2014

I fratelli Bellocco, handmade tra moda e lusso

NONNI

La foto della nonna che ricorda la Audrey Hepburn a guidarli un’innata passione per il buon gusto e per moda. Davide e Marco Bellocco, creatori del marchio “Med”, sono due più giovani dei giovani reggini (diciassette e venticinque anni) ideatori e creatori di accessori d’abbigliamento, cravatte, pochette, foulard e sciarpe, prodotti originali di alta qualità e made in Italy. Il marchio testimonia con i suoi colori una varietà di simboli che coesistono: c’è il nero dell’eleganza, il rosso della passione, il bianco della purezza ed il verde del rispetto dell’ambiente.

Come nasce l’idea del marchio?

«Nel sangue abbiamo qualcosa che ci portiamo dentro, la bravura la nostra nonna sarta, Francesca. Nelle slide che proponiamo per illustrare i prodotti c’è un’immagine che la rappresenta, elegante, sobria e bellissima insieme a mio nonno mentre si guardano. Per noi rappresenta anche un ritorno all’artigianalità con l’attenzione rivolta all’impatto locale che deve avere il prodotto».

Per cosa si caratterizzano i vostri prodotti?

«Tutto quello che riusciamo a creare non viene fatto in serie, ma si tratta di oggetti unici ed originali. Questo è il nostro biglietto da visita. I tessuti vengono selezionati e controllati accuratamente, prima di diventare accessori molti di essi spiccano per originalità e naturalezza come nel caso del legno (si avete letto bene nds) o di sughero. Si tratta di oggetti fatti a mano».

Come funziona la catena di montaggio?

«Nel processo produttivo si passa attraverso delle tappe: partiamo con l’ideazione per poi realizzare prototipi di qualità, frutto di massima funzionalità perché sottoposti a rigidi controlli».

Ci fate un esempio di innovazione del LabStudio?

«C’è la pochette in bisso di misto lino, con al centro il disegno di un bergamotto, con le foglie e le goccioline di essenza che cadono. Per la realizzazione di quest’idea abbiamo come partner la Bottega Romagnola che stampa i nostri disegni con una tecnica molto antica: la xilografia. Nei tamponi di legno di pero viene intagliato il disegno che poi viene ricoperto con una particolare pasta, fatta di ingredienti naturali (aceto e sale). Poi il disegno viene dipinto a mano e, per concludere, viene sistemato l’orlo. La chicca è la custodia della pochette, realizzata in buccia di bergamotto o legno, creata dopo un lungo processo che inizia con l’essiccazione finisce con la lavorazione della buccia. Abbiamo anche due maestri del legno che realizzano pochette week, con i cassetti per le pochette per ogni giorno della settimana». I loro principali competitor sono Cruciani, Ulturale e Marinella.

Cos’è per voi il lusso?

«Sicuramente non è qualcosa che deve trasparire…Ci piace il lusso che passa inosservato».

Siamo d’accordo. Il lusso non è “ostentazione”.  Con il loro handmade in tutte le fasi, Marco e Davide Bellocco puntano a trovare consenso non solo in Calabria, come ambasciatori di artigianalità e buon gusto, ma anche all’estero. Al momento i due fratelli sono alla ricerca di strategie di marketing e comunicazione per aiutare ad incuriosire.

Gabriella Lax

Tutti i diritti riservati