In Germania spopolano i modelli “curvy”

medella

Anche le donne curvy possono essere modelle felici. E possono farlo bene, guadagnando lautamente. Se la Germania è da vituperare per tanti motivi, certamente si può dire che sia molto più all’avanguardia da tanti punti di vista. “Der spieghel” ha raccontato la storia di Silvana Denker, giovane ventottenne, alta 1 metro e 77 e pesa 84 chili che fa la modella, posa davanti all’obiettivo dei fotografi ed è felice delle sue forme. Silvana sembra rappresentare nel migliore dei modi la tipica donna tedesca, tant’è che alcune aziende, come le catene di supermercati Lidl o Bonprix, hanno compreso che, promuovere i loro prodotti con uomini e donne nella media e non eccezionali, conviene.

Vedendo i modelli che più si avvicinano all’imperfezione, che costituisce la maggior parte dei casi, deve pensare: «Se questo vestito lo porta lei, posso indossarlo anche io».
Silvana, quando aveva vent’anni, era arrivata a pesare i 110 chili. Si sentiva grassa fino a quando non è riuscita a perdere 35 chili ed oggi lavora come attrice e modella e, ai casting, si trova davanti colleghe dalle forme “perfette”. Tuttavia riesce a guardare le cose da un’altra prospettiva. Se prima aveva dei dubbi su cosa fosse giusto fare, adesso pensa: «Perché dovrei dimagrire? Di recente ho dovuto addirittura ingrassare di cinque chili per un lavoro in Danimarca. Non ho alcun problema a mostrarmi in bikini anzi, sono contenta di essere il modello delle donne normali».

E tutto questo vale anche per gli uomini. E la storia di Hans Peter Reichart è significativa. Il giovane ha 27 anni, è alto 1 metro e 84 cm e con i suoi 110 chili ha trovato un lavoro. Studia all’università di Norimberga e posa per le aziende leader nella grande distribuzione tedesca. Confessa: «Ho pensato di dimagrire, ma la cosa finirebbe per danneggiarmi: come modello Extra Large sono particolare, colmo un vuoto e non devo competere con chi ha gli addominali scolpiti».
Il perché è presto spiegato. Secondo una serie di studi di “Size Germany” del 2009 la donna tedesca è ben lontana dalle misure classiche (90 – 60 – 90), ma è piuttosto 98.7 – 84.9 – 102.9. E allora perché rincorrere un ideale irrealizzabile. Mentre trovare modelli più in carne e più credibili.

Gabriella Lax

Tutti i diritti riservati. Senza l’autorizzazione è vietata la riproduzione in qualsiasi forma

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...