Archivio | febbraio 12, 2013

Gatti, caffè e coccole made in Japan

Cat1l
Ora mi rivolgo solo agli amanti dei gatti. Quelli a cui non piacciono possono fermasi qui per il semplice fatto che sarebbe difficile comprendere…Sapete cosa succede il Giappone? Esistono dal 2004 dei posti che prendono il nome di Cat Cafè, solo a Tokyo sono circa 40. In questi luoghi aromatizzati è possibile sorseggiare un caffè accarezzando un gatto.

Ma non parliamo di gatti di razza, per gran parte si tratta di soriani, meticci, di quelli insomma che possiamo vedere ogni giorno sulle nostre strade. Si tratta di un fenomeno di costume tutto giapponese, una sorta di formula magica che affianca il senso di benessere del caffè a quello più concentrato ed armonioso che si percepisce accarezzando un felino docile.

Questi cafè in Giappone, frequentati soprattutto da giovani dai 20 ai 30 anni, nascono soprattutto dalla voglia di tenerezza in un certo senso negata poiché nei micro appartamenti della capitale nipponica è vietato per legge (considerata l’esigua metratura) tenere un pet. Ed i prezzi variano da otto a dodici dollari l’ora. Per il resto, per chi ama gli amici a quattro zampe, le coccole saranno garantire.

Gabriella Lax

Tutti i diritti riservati. Senza l’autorizzazione è vietata la riproduzione in qualsiasi forma.