Voglio Valentino, me lo compri???

 

“Me lo prendi papà?”. C’era una canzone tanti e tanti anni fa, “Sei forte papà”, cantata dal buon Gianni Morandi, nella quale il figlio Marco chiedeva di tutto, a cominciare dagli animali del bosco. Ebbene queste cose a volte capitano. Può succedere dunque che una donna bellissima, adoratrice della casa di modaValentino”, della quale indossa splendidi e costosi capi, un bel giorno chieda al maritino, sceicco miliardario, “Me la compri?”. E così conti alla mano, da un parte i milioni anche nel settore della moda che in questo momento languono, dall’altra la crisi, e l’affare si fa. E, per un capriccio della moglie dell’emiro Hamad bin Khalifa al Thani, la fashionissima Sheikha Mozah, la maison Valentino passa al Qatar, per una cifra da capogiro che supera i 700 milioni di euro. E’ proprio vero che questa donna rappresenta un sapiente connubio tra innovazione e tradizione (il suo velo nero è griffato per intenderci).

Sheikha Mozah da vera first lady (d’Oriente) si è impegnata in battaglie sociali per l’educazione, la lotta alla disoccupazione e per i diritti delle donne nel suo paese. La prima apparizione della nobildonna risale al 2003, l’occasione fu un’intervista trasmessa nella televisione di stato, accanto al maritino. Una decisa svolta se si considera che, fino ad allora, era severamente proibito persino fotografarla.Un cambiamento che appare una sceneggiatura ben architettata dall’emirato, pronto a stupire il mondo intero con quest’immagine che supera l’antico e rigido scema dei paesi Arabi per ritagliarsi nuovi spazi grazie ad un alone molto più moderno.

Neanche a dirlo da quel momento Sheikha Mozah ha acquisito grande popolarità tra i suoi devoti sudditi del Qatar e qualcuno addirittura sussurra «Sheikha Mozah sta rapidamente diventando il brand più noto del Qatar dopo al Jazira», e intanto la rivista Forbes l’ha inserita fra le 100 donne più potenti del mondo.
Gossip forbito a parte, rimane un velo di tristezza nel sapere che con la vendita della maison Valentino prosegue la grave perdita dell’economia Italia, essendo l’ennesimo marchio che viene fagocitato da nomi stranieri.

Gabriella Lax

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...