Sorridete, ci sono gli smile!

Immagine

Denti bianchissimi e lucenti, come frammenti di porcellana. Avere un sorriso perfetto è il sogno di tanti, ma il vanto, per lo meno fino a qualche tempo fa, riservato ad attori e star hollywoodiane.

La dove non osano i dentifrici sbiancanti e le sedute dal dentista  per allontanare macchie di caffè e nicotina, osano adesso gli smile,  “faccette” che consentono di conquistare un sorriso scintillante.

Ed il trucco tecnologico è costituito da sottilissimi strati di ceramica, spessi come lenti a contatto, che prendono la forma del dente sul quale saranno sistemati. Il colore può essere scelto ed adattato dunque alle esigenze di ciascuno. Niente paura: gli “smile” sono poi sistemati senza l’uso del trapano e senza anestesia, in maniera assolutamente indolore. Il dentista applica le faccette tramite uno speciale adesivo a base di resine che resistono anni e che, soprattutto sono compatibili con la sostanza di cui il dente è composto). Una volta appoggiati sul dente gli smile vengono attaccati tenendoli premuti con una pinzetta e non portano alcun fastidio. Giusto il tempo di abituarsi alla loro sottile presenza ed il gioco è fatto! Gli smile vanno controllati due volte all’anno dal dentista che avrà cura di eseguire la manutenzione e la pulizia, valutando i margini di giunzione delle faccette onde evitare infiltrazioni. Un sorriso in ceramica che può durare fino a vent’anni, compatibilmente alla conformazione anatomica di ognuno.

Le migliori “faccette”, assicurano gli esperti, sono le americane “Lumineers”. L’applicazione delle “faccette” è reversibile: possono essere tolte in qualsiasi momento. La caduta spontanea di una di esse invece denota il fatto che non è stata applicata in modo giusto o che c’è qualche pecca nel materiale che la costituisce.

Il prezzo della bellezza però si paga, ed anche fior di quattrini: indicativamente il costo delle faccette si aggira sugli 800 euro a dente per quelle in materiale composito, si arriva fino a 900 euro per le ultra invisibili in ceramica.

Gabriella Lax

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...